Le Figure Professionali

Le figure Professionali nel mondo del Cinema

Il cinema è un’arte. Ma non è l’arte di un singolo artista, bensì di più artisti che, con mansioni diverse, contribuiscono a creare un’opera cinematografica. Nel mondo del cinema tutti gli elementi devono lavorare alla perfezione: se in un film ci sono ottimi attori ma la sceneggiatura non è all’altezza, il prodotto finale sarà pessimo; una sceneggiatura può essere buona, ma la regia deve essere in grado di raccontare bene la storia; se ci sono gli attori giusti, una bella sceneggiatura, una regia capace ma la fotografia non è in grado di restituire la giusta atmosfera, il film sarà comunque brutto da vedere. Sono tante, quindi, le professionalità richieste nel mondo del cinema e che devono funzionare all’unisono.

Il numero di persone impegnate nella lavorazione di un film può variare molto a seconda del tipo di film e del budget a disposizione. Queste sono alcune figure chiave:

Produttore. È colui che si occupa dei costi di produzione, cercando i finanziamenti necessari alla realizzazione dell’opera. Sceglie il regista, è coinvolto nella selezione del cast e cerca il distributore giusto per portare il film nelle sale. Alcuni produttori famosi sono George Lucas e Steven Spielberg.

Sceneggiatore. Scrive la sceneggiatura, cioè il testo che riporta le descrizioni delle scene e i dialoghi in maniera dettagliata. Ci sono anche autori che svolgono sia il ruolo di regista che di sceneggiatore come Quentin Tarantino o Woody Allen.

Regista. Dirige tutta l’opera. Non si occupa solo delle scene del film, ma decide le inquadrature che meglio si adattano alla sua visione della storia, influisce sulla scenografia, i costumi, le location e la fotografia.

In alcuni casi, queste tre figure possono coincidere. Il già citato Steven Spielberg è stato produttore, sceneggiatore e regista di diversi suoi film come, ad esempio, A.I. – Intelligenza artificiale. Il regista, poi, collabora con altre figure come l’aiuto regista, l’assistente alla regia e il segretario di edizione.

Un film ha anche compiti più tecnici che, comunque, mantengono una forte componente artistica. È il caso della Fotografia, quel reparto che si occupa di come realizzare le immagini restituendo l’atmosfera voluta dal regista.

Direttore della fotografia. È a capo del reparto, si occupa delle inquadrature, delle luci e delle ombre, interpretando al meglio il messaggio del regista. Una scena allegra sarà molto luminosa, una scena con maggiore tensione avrà luci più scure e ombre più marcate e così via.

Attore. Interpreta la parte, il personaggio che gli è stato assegnato. Gli attori recitano per fornire la maggiore credibilità possibile al personaggio, rendendolo naturale ed esprimendo emozioni. Un attore può essere “protagonista” se il suo è il personaggio principale dell’opera, “non protagonista” o “secondario” se il suo personaggio non è il fulcro principale del film ma ha comunque un’interazione importante con la trama o, infine, può essere una semplice “comparsa”. Esistono anche gli attori “caratteristi”, cioè attori non protagonisti che interpretano personaggi sopra le righe, eccentrici e singolari che spesso continuano a interpretare anche in altri film. Ruolo particolare giocano i “Cameo”, delle comparsate da parte di attori molto famosi (caso molto noto è quello di Stan Lee, creatore di molte storie della Marvel e apparso in tutti gli adattamenti cinematografici dei vari supereroi). Il gruppo di attori che prende parte a un film viene definito “cast”.

Operatore. Si occupa delle riprese e segue l’azione secondo le indicazioni del regista e del direttore della fotografia. Gestisce anche la parte tecnica relativa alla macchina da presa insieme ad altre figure.

Scenografo. Cura l’allestimento del set.

Fonico e microfonista. Entrambi si occupano della registrazione del suono sul set.

Questo reparto, poi, dà indicazioni ad altre figure come quelle dell’Elettricista e del Macchinista che si occupano di muovere le luci e delle strutture necessarie per realizzare l’inquadratura.

Dopo aver concluso le riprese inizia la fase di Post-produzione e del Montaggio del film. Il montatore, seguendo le direttive della produzione e del regista, monta il film scena per scena. Esistono casi in cui le volontà della produzione non collimano con quelle del regista, tant’è che alcuni grandi film sono usciti anche in edizione “Director’s cut”, cioè con un montaggio alternativo voluto esclusivamente dal regista. Uno dei casi più eclatanti è Apocalypse Now Redux del 2001, una nuova versione di Apocalypse Now del 1979 voluta da Francis Ford Coppola con montaggio nuovo e quasi un’ora in più di durata rispetto all’originale.

Altre figure chiave sono il Costumista, che crea i costumi di scena, e il Truccatore, che si occupa del make-up.

Torna al corso di recitazione oppure vai alla home page